HOLY! HOLY! HOLY! Progetto speciale per Università e Accademie d’arte

mercoledì 09 dicembre 2015

18.00-19.30

In occasione della mostra Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana il dipartimento di Educazione di Palazzo Strozzi sviluppa il progetto Holy! Holy! Holy! dedicato agli studenti di Università e Accademie d’arte di Firenze.

Il progetto nasce dall’idea di utilizzare la mostra come terreno di analisi, finalizzato alla produzione di nuove opere nate dal confronto con il tema del sacro e la trasformazione dell’iconografia religiosa attraverso una lettura storica e politica dell’arte degli ultimi due secoli.

Durante la fase di elaborazione gli studenti parteciperanno a visite guidate in mostra e avranno la possibilità di incontrare artisti che lavorano in Toscana, la cui ricerca artistica ha una forte relazione con il tema proposto. Per il progetto Holy! Holy! Holy! sono stati invitati Nicoletta Salomon e Fabrizio Ajello che presenteranno il proprio lavoro in due talk; questi appuntamenti rappresentano un ulteriore momento di confronto per suggerire nuovi possibili approcci e letture dedicate al tema del sacro.

Il 9 dicembre, dalle ore 18.00 alle 19.30, al termine del periodo di produzione, gli studenti presenteranno le produzioni più significative in un incontro pubblico a Palazzo Strozzi (sala lecture Strozzina).

 

Biografie artisti:

Nicoletta Salomon è pittrice, scrittrice e studiosa di Estetica e del mondo classico. Si è formata alla Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha conseguito laurea, PhD e Post-PhD, ha fatto ricerca in università europee e negli Stati Uniti e attualmente insegna Creative Writing and Painting alla Florence University of the Arts.
Ha scritto numerosi saggi sul mondo antico e di Filosofia estetica.
La sua ricerca artistica si concentra sulla dimensione del sacro e sul gesto stesso del fare pittura (e scrittura), scandito secondo una forma che può essere definita liturgica. Il suo lavoro è intriso di uno sguardo filosofico che si confronta al contempo con il pensiero greco e la meditazione cristiana.

Fabrizio Ajello riflette e interviene su modelli culturali occidentali attraverso un’indagine e un confronto continuo con le tematiche del sacro, della memoria collettiva/individuale e del rapporto tra spazio pubblico e spazio privato. Nel corso del tempo ha reinventato l’utilizzo di tecniche pittoriche, video/fotografiche e scultoree nell’ambito di processi installativi e performativi al fine di dare all’esperienza artistica una dimensione sociale.
http://spazidocili.blogspot.it/

 

Il progetto è realizzato grazie alla collaborazione di:
California State University (Marsha Steinberg)
Lorenzo De’ Medici (Gianluca Maver)
SACI (Daria Filardo)
Syracuse University, (Kirsten Stromberg, Stafani Talini)
Nicoletta Salomon
Fabrizio Ajello

In calendario