Patron di Palazzo Strozzi

Essere Patron significa sostenere concretamente l’arte e la cultura, contribuendo alla realizzazione di mostre e attività all’interno dello stimolante e ricco programma culturale di Palazzo Strozzi. Ciò che facciamo è reso possibile anche grazie all’aiuto di persone generose che condividono la nostra visione nel promuovere l’arte e la bellezza rendendola accessibile al più ampio pubblico possibile.

I nostri sostenitori

Di seguito i nomi dei Patron che ringraziamo per il fondamentale supporto. Siamo estremamente grati per la loro generosità nell’aiutarci a realizzare annualmente il nostro variegato programma pubblico:

Cecilia Adorni Braccesi, Anna Maria Alocchi, Valentina Artini, Giovanna Asso, Silvia Asso Bufalini, Riccardo Bacarelli, Famiglia Baldesi, Fabio Bechelli, Giovanni Belloni, Novella Benini, Vincenzo Bertucci, Gherardo e Allegra Biagioni, Giulia Biagioni, Alberto Bianchi, Francesca Bignami, Luca Bisori, Davide Bollati, Laura Boncompagni Ludovisi Mazzuoli, Alatia Bradley Bach, Carlo Cangioli, Sigifredo di Canossa, Fabrizio Caprotti, Roberto Casamonti, Donatella Cavallina Semplici, Gastone e Maria Teresa Chelini, Stefania Chipa, Massimiliano Colacicchi, Marco Del Panta Ridolfi, Zelal Elbistan, Moreschina Raffaella Fabbricotti, Carlo Felice e Giuliana Ferrari Ferrarini, Cristina Ferrari, Morgan Fiumi, Terry Fiumi, Enrico Frascione, Paolo Fresco, Vittorio Gaddi, Alessandra ed Enrico Gatti, Carlo Gentili, Lorenzo Ghetti, Lionardo Ginori Lisci, Ginevra Giovannoni, Claudio Girardi, Giuseppina Letizia Girardi, Vittoria Gondi, Eric Goulder, Divo Gronchi, Patrick Hoffer, Dilek Kemer, Damiano Lapiccirella, Roberto Lombardi, Gaetano Maccaferri, Niccolò Manetti, Ginevra Marchi, Bona Marchi Frescobaldi, Mariella Marchi Pallavicino, Donato Massaro, Caterina de’ Medici, Jacopo Morelli, Raffaello Napoleone, Carlo e Rosella Nesi, Niccolò e Stefania Nesi, Eleonora Nesi Frescobaldi, Michele Panebarco, Clarice Pecori Giraldi, Doris Pietrek, Maurizio Rigillo, Giovanni Rimbotti, Daniele Rossi, Eriberto Rosso, Monica Sarti, Carlo Tamburini, Giulio Zambeletti, Silvio Zuccarini.