Picasso e la modernità spagnola

Opere dalla collezione del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía

Idea e Forma

L’arte spagnola è generalmente percepita come un’arte espressiva, drammatica, in cui il pathos o il barocco hanno il sopravvento, e non viene mai identificata con la costruzione razionale e logica. Questa sala parla invece del contributo spagnolo all’arte analitica e costruttiva, e della costruzione formale dell’opera attraverso un ordine razionale. Vi sono riunite sia opere astratte che figurative di carattere costruttivo, dal Cubismo all’Arte concreta, in un arco cronologico che va dal 1910 al ’59.
Questa sensibilità trova il suo punto di partenza nel Cubismo di Picasso del 1910, ma è il Cubismo di Juan Gris che assume il linguaggio costruttivo della pittura come elemento  specifico, essendo legato poi all’Universalismo costruttivo di Joaquín Torres-García. Non viene qui semplicemente mostrata una concatenazione di riferimenti bensì – attraverso episodi diversi dell’esperienza artistica spagnola – sono presentati gli elementi fondamentali della poetica della “forma concreta”, che percorrono le differenti circostanze storiche, socioeconomiche e politiche, nelle quali dovette via via ridefinirsi.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 20 settembre 2014
A: 25 gennaio 2015


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!