Anni ‘30

Arti in Italia oltre il fascismo

Arte pubblica

L’idea di arte come veicolo di comunicazione di massa, capace di trasmettere messaggi politici, è uno dei grandi temi degli anni Trenta. Nel 1933 Sironi pubblica il Manifesto della pittura murale, e allo stesso tema la V Triennale di Milano dedica i suoi nuovissimi spazi espositivi; da quell’anno nasce l’idea dell’artista che condivide l’ideologia del fascismo, comunicandone i contenuti attraverso opere (pitture, sculture, bassorilievi, mosaici), collocate in spazi pubblici (stazioni, uffici, postali, palazzi di giustizia), che devono potersi rivolgere a tutti.
Queste grandi imprese decorative, inscindibilmente collegate alle architetture, e dunque inamovibili, sono rappresentate da una scelta di bozzetti e disegni preparatorî di protagonisti della scena artistica italiana: Sironi, Severini, Funi, Martini, Fontana.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 22 settembre 2012
A: 27 gennaio 2013


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!