Picasso e la modernità spagnola

Opere dalla collezione del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía

Il capolavoro sconosciuto

Il maestro Frenhofer è un personaggio immaginato da Honoré de Balzac nel 1831. Frenhofer cerca di creare un capolavoro assoluto. Dopo anni di lavoro realizza un dipinto quasi astratto che nessuno, se non lui, riesce a capire. Deluso per la mancanza di comprensione della propria opera e dei risultati della propria ambizione, Frenhofer brucia il dipinto e si uccide.
Il “fantasma” di Frenhofer era molto conosciuto negli ambienti artistici dei  fondatori dell’arte moderna. Alla fine degli anni venti Ambroise Vollard volle realizzare un’edizione di lusso del racconto di Balzac con illustrazioni di Picasso. Il libro apparve nel 1931. Picasso negò sempre di aver illustrato  esplicitamente Il capolavoro sconosciuto. A suo dire era stato Vollard che aveva cercato tra i suoi disegni e stampe.
Al di là di quanto dichiarato dall’artista, nel libro c’è un rapporto aperto e dialettico tra testo e immagini. Inoltre, nelle stampe e nei disegni, Picasso per la prima volta ci parla dello studio dell’artista, del rapporto psicologico e simbolico tra artista e modella e del significato della creazione scissa tra volontà moderna di trasformazione e memoria storica dell’arte. Tra le incisioni di Picasso, inoltre, appare anche come tema fondamentale il rapporto tra il toro e il cavallo che ispirerà in seguito i contenuti di Guernica. E, come risaputo, Picasso realizzerà Guernica in uno studio in rue des Grands-Augustins a Parigi, dove Balzac colloca lo studio di Frenhofer e le scene principali del racconto.
Nei disegni e stampe di Picasso non appare la morte di Frenhofer. Picasso, con la sua vita e la sua opera ha invertito il finale della storia, l’ha volto in positivo e posto le condizioni perché ogni artista moderno, volendo creare la propria opera, debba chiedersi, prima di tutto, cosa sia l’arte.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 20 settembre 2014
A: 25 gennaio 2015


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!