Anni ‘30

Arti in Italia oltre il fascismo

Il design e le arti applicate

Specifica degli anni Trenta è la diffusione della riproduzione meccanica di immagini e oggetti; altro grande mutamento è la massificazione della vita sociale, della comunicazione e dei comportamenti, che implica, dal punto di vista delle arti applicate, l’idea e la pratica della standardizzazione. I manufatti esposti sono riconducibili alla dialettica tra moltiplicazione dell’arte e oggetto unico, ancora artigianale e spesso di lusso. L’intreccio di invenzione artistica e riproducibilità è tipica dei vasi e delle ceramiche, che non di rado sono pezzi unici di alta qualità artistica. La tendenza alla produzione in serie è soprattutto rappresentata dalle sedute (le nuove sedie tubolari) e dall’illuminazione (le lampade razionaliste).
Le abitazioni “razionali” sono evocate da fotografie storiche delle due Triennali più importanti di quegli anni: del 1933 e del 1936. Il montaggio di brevi sequenze di film d’epoca intende restituire – attraverso le sue ricostruzioni di interni moderni – gli ambienti della vita quotidiana del tempo.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 22 settembre 2012
A: 27 gennaio 2013


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!