La Primavera del Rinascimento

La scultura e le arti a Firenze 1400-1460

La diffusione della bellezza

Dal secondo decennio del Quattrocento l’affermazione del nuovo stile in scultura non si limita più alle grandi opere pubbliche e la produzione di rilievi raffiguranti la Madonna col Bambino, basati su modelli dei maggiori artisti fiorentini, conosce uno straordinario sviluppo. Madonne e altaroli destinati alla devozione privata diffondono capillarmente, in larghi strati della società, canoni e prototipi dell’arte nuova rendendola accessibile a tutti.
La tradizionale scala gerarchica dei materiali perde importanza a favore della qualità dell’esecuzione: la terracotta, arricchita dal colore e dall’oro, tende a uguagliare la preziosità del marmo o del bronzo, e in essa si cimentano i maestri. Sperimentazione delle tecniche e uso di nuovi materiali portano, poco prima del 1440, all’invenzione della scultura in terracotta smaltata e invetriata da parte di Luca della Robbia. La seduzione di questi smalti splendenti, manifestazione luminosa del divino, la loro economicità e resistenza alle intemperie, ne motivano lo straordinario successo.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 23 marzo 2013
A: 18 agosto 2013


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!