La Primavera del Rinascimento

La scultura e le arti a Firenze 1400-1460

La rinascita dei condottieri

Il monumento equestre scultoreo è uno dei temi dall’antico con il quale si confrontano – ma non a Firenze, dove l’ideale repubblicano bandisce questo genere aristocratico – gli artisti fiorentini del primo Rinascimento. È dunque fuori della città che se ne devono cercare esempi: il Monumento al Gattamelata di Padova, commissionato a Donatello, costituisce il primo dell’età moderna, collocato al centro di un grande spazio pubblico come nel mondo antico. La Protome Carafa donatelliana, unico resto del Monumento di Alfonso V d’Aragona, attesta sia la rinascita dell’uso del bronzo per celebrare la virtù militare, sia l’importanza dei modelli antichi. Il più famoso monumento equestre dell’antichità – il Marco Aurelio all’epoca a fianco del Laterano – viene riproposto dal bronzetto del Filarete, che segna la nascita di questo nuovo genere rinascimentale e documenta il primo esempio della fortuna, anche in piccola scala e a destinazione privata, di una tipologia che esalta l’attività dell’uomo, rimarcandone il valore individuale nella storia. Il precedente fiorentino è il Monumento a Giovanni Acuto, dipinto per il Duomo da Paolo Uccello nel 1436 e qui evocato con un’immagine.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 23 marzo 2013
A: 18 agosto 2013


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!