La Primavera del Rinascimento

La scultura e le arti a Firenze 1400-1460

”Spiritelli” tra sacro e profano

Gli “spiritelli” sono tra i soggetti che meglio illustrano la diffusione dell’arte antica nell’iconografia rinascimentale e, parallelamente, il passaggio dal significato pagano a quello cristiano. Gli “spiritelli” rinascimentali, figure infantili derivate dai “genietti” della classicità romana, sono puttini alati nudi che compaiono nei più importanti monumenti fiorentini del primo Quattrocento, risultando un segno tra i più riconoscibili del nuovo stile. Facilmente identificabili con gli angeli della tradizione cristiana, dall’inizio del secolo prendono posto dapprima sulle tombe, imponendosi poi – grazie soprattutto a Donatello, che ne fa uno dei suoi soggetti preferiti – come protagonisti in complessi scultorei significativi. Nella prima metà del secolo, sulla scia donatelliana, il tema si diffonde rapidamente in varie tipologie artistiche.


Condividi!

La Fondazione Palazzo Strozzi offre nel corso dell’anno un ricco programma di mostre di alta qualità e di livello internazionale.

All’interno della cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, la Fondazione organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea.

Da: 23 marzo 2013
A: 18 agosto 2013


Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!