Il mistero della statua scomparsa Partecipa al gioco e vinci un viaggio ad Atene!

Il mistero della statua scomparsa è un percorso interattivo in forma di gioco di ruolo ideato per visitare la mostra Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico e stimolare un’osservazione attenta delle opere esposte al fine di creare un registro di lettura parallelo al percorso principale. Tutti i visitatori erano invitati a partecipare e cogliere l’opportunità di vincere un viaggio ad Atene.

Scopo del gioco era risolvere il mistero che circonda la scomparsa di una scultura di Lisippo di cui era esposto il basamento, prima opera di tutto il percorso espositivo. All’inizio della mostra ogni visitatore aveva l’opportunità di scegliere di interpretare un ruolo tra l’archeologo, il falsario o il collezionista e risolvere il mistero, utilizzando uno speciale kit ritirabile presso il Punto Info. Il kit conteneva materiali appositamente dedicati a ciascun personaggio e permetteva così di esplorare la mostra per acquisire prove e trovare una soluzione al giallo della statua perduta. Speciali postazioni all’interno delle sale espositive fornivano ulteriori indizi e informazioni. Alla fine del percorso, ogni visitatore poteva proporre la propria soluzione attraverso un testo. L’autore del testo migliore vince un viaggio ad Atene per due persone.

Sono arrivate moltissime proposte per Il Mistero della statua scomparsa ed è stato difficile scegliere.
Tra storie avventurose di naufragi, furti e scoperte incredibili i due elaborati scelti come vincitori sono quello di Manila e Anita per la categoria Famiglie e quello di Sara per la categoria Adulti.

Data la qualità e la creatività delle proposte arrivate la giuria ha deciso, in via eccezionale, di conferire alcune menzioni speciali che sono premiate con le tessere Amico di Palazzo Strozzi e alcune copie del volume del libro Small Medium e Large. Perché le cose hanno dimensioni diverse scritto da James Bradburne e pubblicato in occasione della mostra.

Grazie a tutti i partecipanti!

INFO: edu@palazzostrozzi.org