A più voci

A più voci

Per le persone che vivono con l'Alzheimer

A più voci è il progetto della Fondazione Palazzo Strozzi dedicato alle persone con Alzheimer, ai loro familiari e agli operatori che se ne prendono cura.
Il programma è a cura del Dipartimento Educazione della Fondazione e si svolge in collaborazione con educatori geriatrici specializzati.

A più voci offre alle persone che vivono con l’Alzheimer la possibilità di esprimersi attraverso l’arte e propone un modello per una comunicazione ancora possibile. Invitando a fare ricorso all’immaginazione e non alla memoria, alla fantasia e non alle capacità logico-cognitive, si valorizzano, infatti, le capacità comunicative di ognuno. Dopo una fase di sperimentazione nel 2011, a partire da marzo 2012 il progetto è entrato a far parte dei programmi educativi di Palazzo Strozzi ed è stato aperto alle famiglie oltre che alle residenze sanitarie.

Il progetto si sviluppa in cicli da tre incontri ciascuno. Durante i primi due appuntamenti viene scelta un’opera della mostra in corso di fronte alla quale fermarsi. Attraverso una conversazione guidata mediatori e educatori invitano alla creazione di racconti collettivi o di poesie che, oltre a documentare l’esperienza, diventano una risorsa che arricchisce l’opera di nuove voci e suggerisce altri modi di guardare l’arte.

Il terzo incontro è dedicato a un’esperienza svolta in collaborazione con artisti contemporanei ai quali viene chiesto di sviluppare una proposta prendendo ispirazione dalle opere esposte in mostra e concentrandosi sulla relazione tra le persone con Alzheimer e i loro accompagnatori. Dal 2016 hanno preso parte al progetto le artiste Virginia Zanetti, Cristina Pancini, Marina Arienzale, nel 2019 il progetto si svolge in collaborazione con Caterina Sbrana.

Caterina, progetto con Cristina Pancini per la mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico

Leggieri, progetto con Cristina Pancini per la mostra Il Cinquecento a Firenze

Stormi possibili, esperienza collettiva con Marina Arienzale per la mostra Nascita di una Nazione

 

CALENDARIO PER LA MOSTRA NATALIA GONCHAROVA

Martedì 1° ottobre, ore 15.00: incontro iniziale dedicato ai caregiver

Ciclo A: martedì 8, 22 ottobre e 5 novembre ore 15.00

Ciclo B: martedì 15 e 29 ottobre, 12 novembre ore 15.00

Ciclo C: martedì 19 novembre, 3 e 17 dicembre ore 15.00

Ciclo D: martedì 26 novembre, 10 dicembre, 18 dicembre  15.00

Martedì 7 gennaio ore 15.00: incontro conclusivo dedicato ai caregiver

 

È possibile partecipare ai singoli incontri. L’attività è completamente gratuita.

Maggiori informazioni sul progetto

Posti limitati.
La prenotazione è obbligatoria.
Tel + 39 055 3917133 –
edu@palazzostrozzi.org

Condividi!

Palazzo Strozzi non è solo mostre ma un luogo dove sperimentare nuove modalità per rapportarsi all’arte, con attività per scuole, famiglie, giovani e adulti.
Il punto di partenza di ogni progetto è la relazione con l’opera d’arte, il confronto con la storia e la cultura di ogni epoca, per suggerire un nuovo modo di osservare il passato e riflettere sul presente.
Conversazioni in mostra, visite, laboratori e progetti di accessibilità offrono a tutti la possibilità di fare esperienze coinvolgenti e stimolanti: a Palazzo Strozzi ognuno può trovare il proprio modo di incontrare l’arte.

Socialize!

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere informazioni su tutti gli eventi e le attività di Palazzo Strozzi? Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

La tua e-mail sarà al sicuro: non riceverai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click!